E commerce e Vino: un’opportunità d’oro!

44,4 milioni di ettolitri di vino prodotti ogni anno, un giro d’affari di 14,6 miliardi di euro, ma l’Italia resta il fanalino di coda nella vendita online. Il canale e commerce ha una penetrazione del solo 0,2%, decisamente inferiore ai competitor europei più vicini come Spagna e Francia.

I dati dell’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm – Politecnico di Milano, descrivono il mercato elettronico in modo davvero promettente con tassi di crescita del + 30% anno su anno.

dati-vino-300x194Nel mondo il paese con la penetrazione del canale online più alta è la Cina, il 27%, una percentuale quattro volte più alta rispetto al Regno Unito dove le vendite via internet hanno un peso del 6,8%. Terza in classifica la Francia con il 5,8% seguita da Germania e Spagna.

In Italia la situazione è esattamente opposta: il vino è parte integrante della cultura popolare e la capillarità dei produttori distribuiti sul territorio hanno fatto sì che la domanda si indirizzasse principalmente sul canale fisico.

Ma la crisi economica premia la vendita online.

In un anno (il 2014) oltre un milione di italiani si sono aggiunti a quelli che già frequentavano i negozi online, e nei prossimi anni il numero crescerà vertiginosamente, grazie anche al boom di vendite di smartphone e tablet che permetteranno sempre a più persone di essere 24 ore al giorno online.

Lo scenario dunque prevede una crescita esponenziale dell’ecommerce in Italia nei prossimi anni, perché il paese ovviamente dovrà ridurre il gap con gli altri paesi più evoluti.

Per le cantine e i produttori vinicoli italiani rimangono due strade percorribili per uscire da questa situazione critica e ritornare a crescere, l’export e l’e-commerce. Per l’export il produttore vinicolo deve scegliere, tra mercati evoluti ma saturi, tipo Germania, USA, Gran Bretagna, oppure puntare su mercati per niente evoluti ma comunque in via di sviluppo, tipo la Cina, dove le barriere d’ingresso sono decisamente più basse.

Per l’e-commerce i produttori vinicoli si troveranno, al contrario, a operare in un mercato evoluto e in continua crescita: quello della vendita di vino online. Un mercato ancora abbandonato da tanti concorrenti che hanno deciso di puntare tutto sull’export e molto probabilmente nulla sull’ecommerce.

imagesL’e commerce di vino si presenta così come l’opportunità di mercato più appetibile, quella in grado di offrire ampio spazio di manovra ai player del commercio enologico in un paese con 16 milioni di acquirenti online solo in Italia!

Avere una sezione sul vostro sito web dedicata all’ecommerce non è sufficiente per garantire il successo, se il tutto non sarà supportato da strategie e attività di marketing online quali SEO, SEM, e-mail marketing, campagne banner, social media marketing.

Fonte: Mediarete

Se sei alla prima esperienza di vendita online e stai pensando di aprire un ecommerce, perché non ti iscrivi al nostro workshop gratuito?

Federica Festi

Esperta in eCommerce e strategie di visbilità on line multicanale, si occupa di web dalla nascita del linguaggio HTML.

LinkedIn