Il nuovo consumatore

La rivoluzione digitale sta cambiando il consumatore che assieme alla crisi ha mutato la specie e oggi possiamo definire il nuovo consumatore uno samrt shopper.

Esigente, alla costante ricerca del rapporto qualità – prezzo e soprattutto  di nuove modalità di coinvolgimento come personalizzazione, geolocalizzazione, gamification dei processi di loyalty (fidelizzazione della clientela attraverso giochi e contest premianti sviluppati su piattaforme web based) e di una shopping experience multicanale dentro e fuori dal punto di vendita, il nuovo consumatore:

  • arriva più preparato in negozio
  • si aspetta esperienza e offerte personalizzate
  • è influenzato da opinioni di altri consumatori
  • si aspetta di vedere on line il prodotto presentato al meglio

Conquistare e fidelizzare lo smart shopper  richiede ai merchant un cambio culturale!

Secondo l’analisi di Nielsen presentata alla 30°edizione de Linkontro, il nuovo consumatore italiano è più risparmiatore del passato (si è definito tale l’82% degli intervistati, rispetto al 72% del 2010), pianificatore nel definire le spese e razionale nelle scelte (70% vs 57%), più devoto alla famiglia (63% vs 56), casalingo (60% vs 55%) e, ovviamente, tecnologico (82% vs 70%).

 

Restare fuori da internet non è più un’opzione possibile per nessun tipo di attività commerciale, nemmeno per un piccolo negozio. Ma vendere a questo nuovo consumatore richiede a retailer e produttori  un attento ripensamento delle proprie logiche per la gestione delle Customer Relationship e l’implementazione di strategie che offrano esperienze d’acquisto a valore aggiunto, o semplicemente più comode e adatte alle esigenze di uno smart shopper.

Come partire? Vi riproponiamo un approfondimento Mediarete: Come attrarre il nuovo consumatore nel punto vendita

Federica Festi

Esperta in eCommerce e strategie di visbilità on line multicanale, si occupa di web dalla nascita del linguaggio HTML.

LinkedIn